Provincia di Imperia – Centrale di Argentina

Caratteristiche tecniche
Salto utile lordo 94 m
Producibilità media annua 3 GWh
Potenza efficiente 0.83 MW

L’impianto idroelettrico sul torrente Argentina, entrato in servizio nell’anno 1903, è ubicato nel omune di Taggia, in Provincia di Imperia. È stato rinnovato nel 2007 e quindi produce certificati verdi.

La presa ad acqua fluente, tipo trappola tipica per derivazioni modeste, è costituita da una briglia di sbarramento sul torrente Argentina, con captazione dell’acqua sull’estradosso della stessa.

All’interno della briglia, ad una quota di 145,40 m s.l.m., parte il canale di derivazione: ha sezione rettangolare ed è costruito in muratura di pietra e calcestruzzo, per lo più su struttura portante ad archi. Ha una lunghezza di quasi 4 km e può raggiungere una portata di 0,9 m3/s. Il canale di derivazione termina in corrispondenza della vasca di carico, cui segue la condotta forzata lunga 115 m, avente un diametro pari a 0,8 m, per un salto utile lordo di 94 m. Nella centrale sono istallati due gruppi composti da turbine Francis e due alternatori da 0,45 MVA. La quota della centrale è a 49,4 m s.l.m.

L’acqua turbinata è rilasciata nel torrente Argentina a pochi metri dalla centrale.

schema_argentina