TERRITORI, LA RISCOPERTA DI UN TESORO

La nostra impresa vive nei territori e ci sentiamo parte delle comunità. Per questo ci impegniamo per il loro sviluppo economico, sociale e culturale, nel rispetto dell’ambiente e delle specificità di ogni luogo.

Siamo parte attiva della Business Community

ENERGIA LIBERA

Associazione di grandi aziende indipendenti che che operano nel settore della produzione e vendita dell’energia. Tirreno Power è tra i soci fondatori.

ITCOLD

Associazione che riunisce le istituzioni e i principali gestori del settore delle grandi dighe.
Dal 2020 al 2024 Tirreno Power farà parte del Consiglio di Presidenza di ITCOLD.

Business Community

Il nostro contributo al dibattito sull’energia

Abbiamo organizzato e partecipato a convegni promossi da importanti organizzazioni condividendo le nostre esperienze in vari campi: organizzazione risorse umane, change management, transizione energetica, sostenibilità.

TRAIETTORIE EVOLUTIVE E COMPETENZE PER LE IMPRESE ENERGY

Insieme ai maggiori player del mercato abbiamo contribuito alla ricerca condotta da Luiss Business e Manpower Group, presentata a Roma il 30 gennaio 2020.

ITALIAN ENERGY SUMMIT 2020

L’evento, centrato sulla transizione energetica e curato del Gruppo Sole 24 ORE, si è svolto a fine settembre 2020 in un format tutto digitale. Il Direttore Generale Fabrizio Allegra, insieme al Professore Andrea Gilardoni dell’Università Bocconi, ha presentato la ricerca, sviluppata da AGICI, sugli impatti economici e sociali della produzione idroelettrica nei territori dove si trovano i nostri impianti idroelettrici.

DIALOGHI SULL’ENERGIA

Un ciclo di incontri ideati per per favorire dialogo e lo scambio di saperi tra i principali attori del settore elettrico. Il primo digital talk “Energia idroelettrica, bene comune” si è svolto l’8 ottobre 2020, l’abbiamo dedicato alla ricerca sulle ricadute positive nei territori interessati da nostro parco idroelettrico. Alla presentazione è seguito un tour virtuale in una centrale per osservare da vicino gli aspetti tecnico-gestionali della produzione, con un focus su tematiche di attualità quali: la sostenibilità, lo sviluppo del turismo e di presidio in caso di calamità meteorologiche. “Energia e sviluppo dalla Liguria per l’Italia”, si è svolto il 21 ottobre 2020 con un confronto tra istituzioni, industria, fornitori di tecnologia e produttori sul modello energetico che sta disegnando l’attuale fase di transizione, partendo dalla storia industriale e dalle potenzialità della Liguria.

8 ottobre 2020 webinar
21 ottobre 2020 webinar

BUSINESS FOR OCEAN SUSTAINABILITY

Tirreno Power ha partecipato a questo progetto di ricerca commissionato da One Ocean Foundation e realizzato da SDA Bocconi, McKinsey e CSCI con lo scopo di valorizzare il potenziale degli ecosistemi marini e costieri, esaminando le pressioni delle attività di produzione e consumo e individuando strategie innovative per mitigare gli effetti sull’ambiente marino.

ACQUA PULITA E SERVIZI IGIENICO-SANITARI
OBIETTIVO PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE N. 6

Calmare le acque

Durante i mesi di lockdown del 2020 abbiamo rivisto i delfini nuotare tra i canali di Venezia o nell’East River di New York, mentre le acque dei nostri fiumi e delle nostre coste ritrovavano la loro limpidezza. Anche così la pandemia di Covid-19 ci ha ricordato quanto la nostra presenza sul pianeta impatti sull’ambiente e quanto sia importante trovare un equilibrio che ci consenta di amministrare meglio le risorse naturali e gli ecosistemi.

In Tirreno Power lavoriamo con l’acqua dalla nostra nascita. Nel nostro parco idroelettrico che attraversa tutto l’Appennino Ligure, oltre a produrre energia rinnovabile, generiamo benefici ambientali e sociali per i territori in cui si trovano i nostri impianti. La gestione integrata dei corsi d’acqua riduce il rischio idrogeologico, la pianificazione e i rilasci controllati contribuiscono alla salvaguardia di fiumi e torrenti e, in alcuni casi, alla nascita di nuovi modi di fruizione del territorio, tramite sport fluviali, pesca e turismo lento.

L’energia delle competenze

Il nostro impegno per una nuova cultura dell’energia va oltre la promozione del dibattito e incrocia il mondo della formazione accademica e della ricerca, arrivando anche nei territori in cui siamo presenti con un contributo che genera sviluppo sostenibile e di qualità.

IN CATTEDRA ALL’UNIVERSITÀ DI GENOVA

Alessandro Gaglione, Direttore della Produzione di Tirreno Power, insieme al Professore Federico Delfino, ha tenuto una lezione webinar per gli studenti di Power Systems Management sul ruolo degli impianti a ciclo combinato a gas per garantire l’adeguatezza e la flessibilità del sistema elettrico durante la transizione energetica.

PROGETTO DI FORMAZIONE INNOVATIVO

All’Università degli Studi Federico II di Napoli abbiamo promosso un corso di formazione specifica sul funzionamento degli impianti a ciclo combinato:

  • 100 ore di lezione online tenute da docenti e ricercatori dei Dipartimenti di Ingegneria
  • 19 diplomati e laureati impegnati in un percorso di stage nella azienda

IL CASO STUDIO SULLA RIPRESA DI TIRRENO POWER

Una lezione in live-streaming con gli studenti dell’Università Bocconi sul crisis-management tenuta dal Direttore Generale Fabrizio Allegra dedicata alla trasformazione sostenibile della Società.

IL TURNAROUND È QUESTIONE DI COMPETENZE

Un business talk in cui Tirreno Power ha incontrato gli studenti del Master in HR e Social Recruiting – Sviluppo e Gestione dei talenti di IPE Business School.

PROGETTI DI RICERCA EUROPEI

Tirreno Power è partner di due progetti europei dedicati al miglioramento della flessibilità degli impianti termoelettrici a gas a ciclo combinato (CCGT) e sulle nuove tecnologie applicabili (microturbine).

FLEXNCONFU

FLExibilize combined cycle power plant through power-to-X solutions using non-CONventional FUels”, è un progetto realizzato e finanziato dal Programma di Ricerca e innovazione Horizon 2020 dell’UE. Ha l’obiettivo di individuare soluzioni “Power-to-X-to-Power (PXP)” innovative, economicamente praticabili e replicabili per un efficace e flessibile uso del surplus di energia rinnovabili (FER) per bilanciare il carico degli impianti tradizionali.

NEXTMGT

Il progetto si focalizza sullo studio della tecnologia delle microturbine a gas. Entrerà nel vivo solo da ottobre 2021, ma la società ha preso parte al Supervisory Board, per supervisionare la strategia globale di ricerca.

COLLABORAZIONE CON L’IISS “LUIGI CALAMATTA” DI CIVITAVECCHIA

Tirreno Power ha ceduto all’Istituto di Istruzione Superiore “Luigi Calamatta” di Civitavecchia strumentazione, arredi e materiale di consumo. L’Istituto ha potuto per predisporre nuovi laboratori di chimica analitica e strumentale e di microbiologia per l’ indirizzo “Chimica, materiali e biotecnologie”.

ISTRUZIONE DI QUALITÀ
OBIETTIVO PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE N. 4

Digitalizzare le conoscenze

A marzo 2020 improvvisamente il mondo della scuola e della formazione in Italia ha subito un cambiamento impensabile: studenti e insegnanti di colpo si sono trovati a fare i conti con schermi e distanze. La digitalizzazione che si è affacciata così d’improvviso nel quotidiano ha evidenziato problemi e opportunità. Se la scuola si è trovata in larga parte impreparata a questa trasformazione, la FAD (formazione a distanza) ha permesso a molte imprese di ampliare l’offerta formativa e di fare emergere nei lavoratori nuove competenze trasversali, o soft skill, come il remote management e la gestione del tempo.

In Tirreno Power il cambiamento si è tradotto in un’accelerazione del processo formativo e delle collaborazioni in atto con università e istituti scolastici. Attraverso l’iniziativa “Energia delle competenze”.
Abbiamo sviluppato una campagna di formazione on line con un ampio catalogo per materie tecniche e soft skill: dalla partecipazione al dibattito pubblico sul futuro dell’energia elettrica, alle lezioni universitarie tenute dai nostri dirigenti.

Un territorio riqualificato

REINDUSTRIALIZZAZIONE DI VADO LIGURE E RICADUTE
POSITIVE

Già nel 2016 Tirreno Power avvia il programma di uscita sostenibile dalla produzione a carbone liberando alcune aree nel sito di Vado Ligure e mettendole a disposizione per nuove attività. Iniziano allora le prime operazioni di demolizione, poi proseguite nel corso degli anni successivi.
Il progetto di reindustrializzazione è pensato per il rilancio economico, sociale e ambientale del territorio con l’insediamento di nuove realtà industriali, dei servizi, dell’istruzione e della ricerca.

Reindustrializzazione Vado Ligure

SMANTELLAMENTO DEI GRUPPI A CARBONE DELLA CENTRALE DI VADO LIGURE

Nel giugno 2020, in accordo con le autorità competenti, è stato possibile iniziare lo smantellamento dei gruppi a carbone nella centrale di Vado Ligure. Effetti positivi:

  • cantiere aperto per un anno e occupazione per 50 lavoratori
  • prosegue il percorso di reindustrializzazione, in linea con la vocazione industriale e produttiva locale
  • un contesto riqualificato anche dal punto di vista paesaggistico.
Creazione di un polo logistico di livello europeo e mondiale
Promozione di attività in linea con il contesto di transizione energetica e sostenibilità
Maggiore attrattività di investimenti diretti esteri e possibilità di accedere ai fondi europei (NGEU e PNRR)
Contributi scientifici e tecnologici dall’attività di ricerca e sviluppo applicata alle diverse realtà industriali
Rilancio significativo dell’economia
locale
Nuovi posti di lavoro e maggiori potenzialità per la creazione di nuove imprese
Maggiore attrattività locale con crescita dell’indotto
Facilitazione nella transizione verso smart city e mobilità elettrica
Nuovi beni e servizi disponibili

L’energia che aiuta

Nell’anno dell’emergenza, Tirreno Power ha rafforzato il senso di appartenenza ai territori di riferimento, sostenendo progetti per il benessere e lo sviluppo locale.

IL PARCO DI SANTA MARINELLA

Insieme all’associazione Stella Polare abbiamo riaperto un parco giochi cittadino, con la messa in sicurezza dell’area e l’acquisto delle attrezzature. Oggi il parco è un luogo sicuro e inclusivo, dove il diritto al gioco in autonomia può essere esercitato. Un’opportunità di integrazione e di lotta all’emarginazione sociale.

CENTRO SPORT AVVENTURA

L’associazione Centro Sport Avventura di Brugnato (SP) è un punto di riferimento per il rafting e sede della scuola nazionale di soccorso fluviale-alluvionale Rescue Project. Nel 2020 abbiamo deciso di sponsorizzare un progetto di avvicinamento agli sport fluviali e all’autosoccorso alluvionale dedicato a ragazzi appartenenti a nuclei familiari in condizioni di fragilità sociale che vivono nel territorio.

Solidarietà nella lotta al Covid-19

VICINI AGLI OPERATORI DELLA SANITÀ

Nei momenti più vivi dell’emergenza Covid-19, il nostro primo pensiero è andato alle persone in prima linea nel Servizio Sanitario Nazionale. Abbiamo aderito alla campagna promossa dalle Organizzazioni Sindacali e tutti i lavoratori hanno potuto partecipare all’azione di beneficienza donando al Servizio Sanitario Nazionale il corrispettivo di un’ora di lavoro. Tirreno Power ha poi moltiplicato per cinquanta volte i contributi raccolti. Le somme sono state utilizzate a favore delle strutture ospedaliere presenti nelle nostre aree, sul territorio e per la ricerca.

DIDATTICA A DISTANZA PER TUTTI

Abbiamo sostenuto il programma “Non da soli” di Save The Children in Liguria, Lazio e Campania con il proposito di fornire materiale didattico e supporto alle attività educative e allo studio online per studenti con famiglie in condizioni di fragilità socio-economica. Il nostro contributo ha raggiunto 160 studenti tra i  6 e i 16 anni e aiuti materiali per 36 famiglie.

A SOSTEGNO DELLE IMPRESE

A maggio 2020, con proroghe oltre la fine dell’anno in un momento critico per molte aziende soprattutto di minori dimensioni, è stato deciso di anticipare i pagamenti ai fornitori locali con l’obiettivo di offrire uno strumento concreto a sostegno dell’economia delle imprese con cui collaboriamo. Complessivamente, gli anticipi sono ammontati all’incirca a 7 milioni di euro.

165.000 €
per respiratori terapie intensive
55.000 €
per ricerca biologica Covid-19