LETTERA AGLI STAKEHOLDER

Il rapporto di sostenibilità 2020 affronta il periodo storico che ha visto Tirreno Power operare durante la pandemia da Covid-19. Un anno diverso da tutti gli altri, in cui le misure necessarie per contrastare il diffondersi del contagio hanno avuto profondi effetti anche sul settore elettrico sia sul piano della produzione, sia su quello dei consumi.
Tirreno Power ha dovuto reagire al cambiamento con grande rapidità per assicurare un servizio essenziale alla comunità, messa a dura prova su più fronti.
Queste pagine hanno proprio l’obiettivo di raccontare le azioni e l’impegno messi in campo da Tirreno Power con efficacia e determinazione per continuare il percorso di crescita nel segno della sostenibilità, e per superare criticità tanto urgenti quanto inattese.
Pur in uno scenario radicalmente mutato, i pilastri individuati per il rilancio dell’azienda e la sua sostenibilità nel tempo sono rimasti un riferimento fondamentale: in primo luogo, l’affidabilità degli impianti, rafforzata in questi anni attraverso un piano mirato di investimenti per il miglioramento delle performance produttive e ambientali. È stato un elemento chiave per assicurare la continuità del servizio elettrico in un momento in cui la sicurezza della disponibilità di energia risultava indispensabile per lo svolgimento delle attività essenziali. Pur con le restrizioni imposte dal contesto e grazie a un notevole sforzo organizzativo, Tirreno Power è riuscita a preservare la piena efficienza della propria capacità produttiva, mettendola a disposizione del mercato e del Gestore della Rete per assicurare energia lì dove necessaria.
Abbiamo riorganizzato rapidamente le attività sia di staff sia nelle centrali, anche nel convulso susseguirsi di aggiornamenti normativi.
Questo è stato possibile grazie agli sforzi fatti per la crescita delle competenze e per lo sviluppo di un’organizzazione più coesa e basata su valori condivisi. Tutto ciò è avvenuto sempre mettendo al centro dell’azione della Società il benessere e la sicurezza dei lavoratori di Tirreno Power. Lo abbiamo fatto sul campo e con l’apertura di polizze assicurative innovative per la copertura dei rischi da Covid-19 e collegate al nuovo assetto di smart working mantenuto anche oltre il lockdown, per massima cautela.
In un momento tanto grave per la comunità, Tirreno Power ha anche voluto rafforzare il proprio impegno per i territori di riferimento sviluppando una campagna di donazioni a supporto degli ospedali locali e dell’Istituto Spallanzani, per la sua attività di ricerca sul Covid-19.
Abbiamo poi finanziato un progetto di Save the Children per il sostegno delle famiglie socialmente fragili fornendo strumenti e supporto formativo per la didattica a distanza.
Ma il 2020 per Tirreno Power è stato anche l’anno dell’energia delle competenze. È in questo storico momento che abbiamo fortemente ampliato il nostro contributo per la ricerca e lo sviluppo di conoscenze nell’ambito della transizione energetica. Lo abbiamo fatto utilizzando strumenti innovativi e lanciando il format “Dialoghi sull’Energia”, digital talk ideati per promuovere il dibattito all’interno del settore. Scopo perseguito anche tenendo lezioni e seminari presso primarie università e istituti di alta formazione e prendendo parte al primo progetto europeo, in collaborazione con l’Università degli Studi di Genova, dedicato a nuove applicazioni per la  flessibilità degli impianti di produzione a ciclo combinato, proprio nell’ottica della transizione.
Con l’Università Federico II di Napoli abbiamo organizzato un percorso formativo su materie tecniche per tutti i neoprofessionisti entrati in stage presso i nostri impianti durante il 2020, anno in cui Tirreno Power ha avviato un importante investimento per il ricambio generazionale che coinvolge il 20% del proprio staff. Segno tangibile di un’impresa che guarda al futuro.
Per Tirreno Power, come per tutti, la pandemia è l’evento che ha dato un impulso determinante al cambiamento già in atto. Un’occasione che abbiamo accolto mettendo in gioco le nostre migliori risorse e ci permette oggi di guardare al futuro con maggiore consapevolezza dei nostri mezzi e potenzialità.
Per rappresentare anche visivamente la complessità dell’epoca che stiamo vivendo, abbiamo deciso adottare la tecnica del collage per il progetto grafico di questo volume. Sfide difficili, competenze, valori, cambiamenti inattesi e spunti utili per il futuro sono i tanti elementi che si ricompongono in un quadro di nuove possibilità e idee per un mondo davvero sostenibile.

 

FABRIZIO ALLEGRA
Direttore generale