Sostenibilità economica per la transizione ecologica

Dopo l’accordo di ristrutturazione raggiunto nel 2015, Tirreno Power ha realizzato quello che è stato definito un “caso scuola” di gestione della crisi. Nell’arco di pochi anni l’azienda si è trasformata sul piano industriale e organizzativo ottenendo ottime performance economico-finanziarie e azzerando l’oneroso debito contratto con le banche.
Grazie alla rinnovata sostenibilità economica l’azienda oggi può programmare il proprio futuro con nuovi piani di sviluppo del business orientati alla transizione energetica.

A valle dei risultati del 2021 Tirreno Power ha ricevuto da Cerved Rating Agency la conferma del rating pubblico B1.2 che riflette il miglioramento delle performance economiche. Confermata anche la capacità di generare flussi di cassa operativi tali da consentire la copertura degli investimenti e, soprattutto, la sensibile riduzione del debito, con una posizione finanziaria netta tendente a zero.

Valore economico generato e distribuito

In conseguenza dell’andamento dei valori economici, il valore lordo prodotto e distribuito nel 2021 è risultato pari a circa 961 milioni di euro, mentre quello al netto delle forniture di gas e degli altri approvvigionamenti è risultato pari a circa 40 milioni di euro, in diminuzione rispetto all’anno precedente di circa 27 milioni. Parimenti è ridotta da 125 milioni di euro a 47 milioni di euro la quota del valore trattenuto in azienda.